Nuova pubblicazione scientifica conferma importanza dei test pre-vaccinali

Uno studio dimostra che anche la mutazione del gene SCN2A predispone ai danni neurologici della vaccinazione MPRV.

È quanto emerge da un recente studio che conferma l’importanza (in casi come questi) dei test pre-vaccinali.

 

Gli studiosi hanno rilevato che le mutazioni del gene SCN2A sono associate ad uno spettro clinico eterogeneo, che può includere anche l’epilessia e l’autismo. Nello studio è stato identificato un fenotipo particolare associato ad un peggioramento dell’atassia correlata alla vaccinazione.

 

Gli studiosi hanno esaminato il caso di una famiglia con tre individui affetti da atassia episodica associata a SCN2A (EA), con compromissione dello sviluppo del linguaggio. Il paziente di riferimento ha manifestato il suo primo episodio all’età di 12 mesi, 3 settimane dopo le vaccinazioni per morbillo, parotite, rosolia e varicella.

La risonanza magnetica ha mostrato una lesione dell’emisfero cerebrale sinistro, che è stata inizialmente considerata come una potenziale causa dell’atassia. Il paziente ha recuperato completamente nel giro di tre settimane, ma ha sviluppato tre episodi molto simili di atassia transitoria nei successivi 24 mesi. È stata riscontrata una mutazione autosomica dominante eterozigote in SCN2A (NM_021007, c.4949T> C; p.L1650P), che è stata confermata nella madre e identificata in seguito anche nel fratello minore che ha sviluppato il primo episodio di atassia.

Bibliografia

Fazeli, Walid, et al. “Dominant SCN2A Mutation Causes Familial Episodic Ataxia and Impairment of Speech Development.” Neuropediatrics (2018).

 

FONTE

IL TRADIMENTO DI IPPOCRATE-La medicina degli affari

IL TRADIMENTO DI IPPOCRATE – La medicina degli affari

di Domenico Mastrangelo (Medico, Ematologo, Oncologo, Oftalmologo, Ricercatore UniSi, Master in Farmacologia)

Edizione Luglio 2010

Lo scopo principale di questo libro è informare la gente. Questo, che è sempre stato un dovere professionale di ogni medico, oggi diventa anche un dovere morale, perché i contenuti dell’informazione sono spesso fatti gravi e potenzialmente lesivi dell’incolumità e dell’integrità del malato che si affida ignaro.

Purtroppo, la Medicina Moderna si è trasformata in una sorta di braccio armato a difesa degli interessi economici di una industria che prospera sulle precarie condizioni di salute della gente.

Domenico Mastrangelo fa una analisi tanto lucida e concreta quanto drammatica della situazione in cui siamo caduti, ma il Lettore capisce chiaramente che questa analisi non è un atto d’accusa, ma un atto d’amore nei confronti della vera Medicina. Infatti, travolta dalla potenza economica dell’industria farmaceutica e dei suoi interessi, la Medicina Moderna è troppo spesso al servizio del ‘business’ più che della gente e nessuno che ami veramente questa professione può e deve tollerare una simile situazione.

È quanto hanno fatto grandi geni della Medicina come Benveniste, Bates, Bechamp, Duesberg, che hanno pagato di persona il loro amore per la verità e per la giustizia e che per questo l’Autore definisce “Eroi dimenticati della Medicina”.

È una lettura affascinante che insegna ad orientarsi e a difendersi da imbrogli che ad alcuni pazienti possono costare veramente cari.
Fonte
http://www.librisalus.it/libri/tradimento_ippocrate.php

Lo scopo principale di questo libro è informare la gente. Questo, che è sempre stato un dovere professionale di ogni medico, oggi diventa anche un dovere morale, perché i contenuti dell’informazione sono spesso fatti gravi e potenzialmente lesivi dell’incolumità e dell’integrità del malato che si affida ignaro. Purtroppo, la medicina moderna si è trasformata in una sorta di braccio armato a difesa degli interessi economici di una industria che prospera sulle precarie condizioni di salute della gente. L’autore fa una analisi tanto lucida e concreta quanto drammatica della situazione in cui siamo caduti, ma il lettore capisce chiaramente che questa analisi non è un atto d’accusa, ma un atto d’amore nei confronti della vera Medicina. Infatti, travolta dalla potenza economica dell’industria farmaceutica e dei suoi interessi, la medicina moderna è troppo spesso al servizio del “business” più che della gente e nessuno che ami veramente questa professione può e deve tollerare una simile situazione.

Disponibile anche su
https://www.amazon.it/gp/product/B07J68GGPF/ref=as_li_tl…#