ENCEFALOMIELITE ACUTA DISSEMINATA POST-VACCINICA-Articolo tratto dal sito dell’Istituto Superiore della Sanità (2013)

Si trappa del primo studio che descrive le caratteristiche epidemiologiche dell’Encefalomielite Acuta Dissemita.

Lo studio evidenzia 199 casi rilevati dal Vaccine Adverse Avente Reporting System (VAERS) statunitense e 205 da EudraVigilance, sistema di monitoraggio sulla sicurezza dei farmaci in Europa.

Dai risultati si osserva che l’Encefalite Acuta Disseminata, è caratterizzata da un processo infiammatorio e demielinizzante che investe il sistema nervoso centrale; può derivare dai vaccini antomorbillo, dall’esavalente, dall’antiepatite B, dall’antimeningococco, ma soprattutto dai vaccini antinfluenzali e anti-HPV.

Inoltre, si sottolinea che i casi di encefalite post-vaccinica sono sottostimati o “under-reporting” a causa di “una riduzione dell’interesse per questo evento avverso”

(Paolo Pellegrino, Unità di Farmacologia clinica, dipartimento di scienze biomediche e cliniche, Azienda Ospedaliera Luigi Sacco, Università di Milano).
Fonte Epicentro: http://www.epicentro.iss.it/far…/…/FEP%202013/Pellegrino.pdf

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2439496896080310&id=100000600695017